SENZA ACQUA - "Larino viva" vuole vederci chiaro sull'acqua inquinata che scorre nei nostri acquedotti


SENZA ACQUA - "Larino viva" vuole vederci chiaro sull'acqua inquinata che scorre nei nostri acquedotti


I cittadini sono stati informati, all’ora di pranzo, che l'acqua del rubinetto, quella propagandata come la più sicura, non si deve bere e usare per la cucina, ma solo per sciacquarsi le mani.
Ma da quando tutto questo? Nessuno te lo dice, per non farti capire che forse sei già stato inquinato e non sei stato tutelato da coloro che sono stati chiamati e pagati per salvaguardare la tua salute.
Per noi poveri mortali è una sensazione tremenda scoprire che, da un po’ di tempo, la nostra salute e, quindi, la nostra vita, dipende da una cerchia ristretta di persone, in alcuni casi criminali, perché tali sono, quelli che inquinano e distruggono ogni cosa.
Si legge da alcuni blog, che la notizia era già nota, da cinque giorni, ai cittadini di Campomarino.
Non vorremmo essere in mano anche a gente poco seria che ha pensato di diffondere, solo oggi, la notizia per il comune di Larino e per altri comuni limitrofi.
La domanda che ci poniamo è: se l’acqua arriva tutta dal Liscione, come mai sono stati avvisati cinque giorni fa i cittadini di Campomarino e solo oggi quelli degli altri Comuni?
Con la salute della gente non si può scherzare e tutti, Molise Acque e i Sindaci dei Comuni interessati, devono spiegare ai cittadini come stanno davvero le cose, per capire come risolvere il problema e dare tranquillità agli abitanti di questo vasto territorio, già tormentato da altri problemi seri nelle mani di amministratori e di una classe dirigente approssimativa, troppo approssimativa.
Non a caso nel programma di Larino Viva, da sempre, il territorio, con l’ambiente, è la questione delle questioni, proprio perché è la sola grande risorsa che abbiamo.
Una risorsa da salvaguardare e tutelare per poter sognare il futuro.
Spiegare le ragioni di questo guasto tecnico, cioè dell’eccessivo dosaggio di cloro che, in quantità minime depura l’acqua dai batteri, mentre in quantità eccessive, sviluppando sottoprodotti, avvelena e ammala la gente.
Larino Viva si adopererà per sapere come stanno le cose e per dare informazioni ai cittadini, chiedendo al Presidente del Consiglio di convocare un consiglio comunale aperto al pubblico per poter discutere della questione dopo aver acquisito tutte le informazioni e le documentazioni necessarie a spiegare le ragioni di questa grave questione e quali sono le soluzioni che portino a dare tranquillità alla gente ed a ripristinare il servizio.

Larino Viva, 22.12.2010




Postato il: 23/12/2010 - ore 09:51:40
postato da : Larino_Viva @


Popular tags