VENERDI’ 8 OTTOBRE 2010 LA FLC CGIL PROCLAMA LO SCIOPERO DELLA PRIMA ORA


VENERDI’ 8 OTTOBRE 2010 LA FLC CGIL  PROCLAMA LO SCIOPERO DELLA PRIMA ORA


Un'ora del tuo lavoro per non rinunciare al futuro di tutti.
Questo chiede la FLC CGIL con lo sciopero di
venerdì 8 ottobre a quasi un milione e mezzo di lavoratori della conoscenza (scuola e università, pubbliche e
private, ricerca, formazione professionale e AFAM).
È una delle tante iniziative promosse per accendere i
riflettori e rompere il silenzio sullo stato di queste istituzioni, sempre più degradato e sul disagio di chi vi
lavora.
Solo il Ministro Gelmini dice che va tutto bene, nonostante i fatti la smentiscano e i dati Ocse bollano
l'Italia in coda negli investimenti in conoscenza.
Ormai il re è nudo.
Quello che il governo si ostina a chiamare riforma è solo la foglia di fico che copre tagli,
tagli e ancora tagli, di risorse umane e finanziarie, nonostante qualche rattoppo dell'ultim'ora.
Tagli e
precarietà.
Così si impoverisce l'intero Paese e non solo i lavoratori di questi settori a cui viene negato il
rinnovo contrattuale, nonostante abbiano gli stipendi più bassi d'Europa, e con esso qualunque prospettiva di
avanzamento professionale, di formazione e aggiornamento.
Scuola Lo sciopero breve riguarda tutti i docenti, i dirigenti scolastici, gli educatori e tutto il personale
amministrativo, tecnico ed ausiliario in Italia e nelle istituzioni scolastiche italiane all'estero.L'adesione allo
sciopero può avvenire per la prima ora di lezione o di servizio in tutte le scuole di ogni ordine e grado e per la
prima ora di attività educative nei convitti ed educandati.
Pertanto, il personale docente ed educativo potrà
scioperare, per un'ora, quando il proprio orario coincide con la prima ora di lezione o di attività educative
dell'istituzione scolastica.
Nelle scuole in cui, nella giornata di venerdì 8 ottobre 2010, le attività si protraggono
in orario pomeridiano, il personale in servizio nel pomeriggio potrà scioperare nell'ultima ora di servizio,
sempre per non più di un'ora nell'arco della giornata.
Università Per i docenti universitari e i Lettori/CEL lo sciopero riguarda la prima ora di qualunque attività
istituzionale prevista l’8 ottobre, così come per il personale tecnico-amministrativo l’astensione dal lavoro
riguarderà la prima ora di lavoro dopo la fascia di flessibilità prevista per il servizio in cui si opera e cioè nel
momento in cui si deve entrare in servizio.
Ricerca Per i ricercatori e tecnologi lo sciopero riguarda la prima ora della propria prestazione lavorativa dell'8
ottobre, che, come è noto, va effettuata nell'ambito dell'autonoma determinazione dell'orario di lavoro.
Per il
personale tecnico-amministrativo l'astensione dal lavoro riguarderà la prima ora della giornata lavorativa.
Per il
personale in turno, l'astensione dal lavoro riguarderà la prima ora di ogni turno.
AFAM Per i docenti e per il personale amministrativo e tecnico in servizio quel giorno, lo sciopero riguarda la
prima ora di qualunque attività istituzionale prevista l’8 ottobre.
ALLE ORE 10,30 DI VENERDÃŒ 8 OTTOBRE ’10
CONFERENZA STAMPA
PRESSO IL SALONE “A.
GIOVANNITTI” DELLA CGIL I
N VIA TOMMASO MOSCA, 11 A CAMPOBASSO
PER ILLUSTRARE LE RAGIONI DELLO SCIOPERO, LE PROSSIME
MOBILITAZIONI E LE ADESIONI RILEVATE.
FLC CGIL MOLISE




Postato il: 07/10/2010 - ore 16:24:34
postato da : Stenton @


Popular tags