Zona pedonale in via sperimentale al Corso Nazionale
TERMOLI – Fonte Uff.
Stampa Comune di Termoli - Il Sindaco Vincenzo Greco ha firmato questa sera l'Ordinanza n.
224/2009 con la quale viene istituita la Zona Pedonale Sperimentale in Corso Nazionale (tratto Via XX Settembre – Via Roma) e vengono stabilite alcune regole riguardanti l'occupazione di aree stradali in zona ZTL mediante posa di tavoli e sedie nonché di elementi di arredo urbano in alcune vie della ZTL e nel Borgo Vecchio a partire dal prossimo 15 luglio e fino al 15 settembre 2009.

Di seguito il testo integrale dell'Ordinanza firmata oggi, lunedì 13 luglio 2009.

OGGETTO: Istituzione della zona pedonale sperimentale in Corso Nazionale – Occupazione di aree stradali in zona ZTL mediante posa di tavoli e sedie nonché di elementi di arredo urbano in alcune vie della ZTL e nel Borgo Vecchio a partire dal 15.07.2009.

IL SINDACO

Quale autorità locale,
PREMESSO che è stato aperto il parcheggio multipiano custodito di Via Campania e che, in conseguenza, data la stagione, è opportuno ridurre il traffico veicolare al fine di salvaguardare le presenze turistiche;

CONSIDERATO che la vocazione turistica della città necessita di una regolamentazione per tutte le attività commerciali, di ristorazione e dei pubblici esercizi insistenti nelle zone pedonali ed all’interno delle ZTL;



RITENUTA la necessità di istituire una zona pedonale compresa tra la intersezione di Via XX Settembre e la intersezione di Via Roma, nonché regolamentare l’apposizione di elementi di arredo urbano da parte dei singoli privati;

ATTESO che rispetto all’applicazione della stessa la tempistica di realizzazione può essere diversificata;

VISTA l’allegata planimetria relativa alla zona di che trattasi;

ACQUISITO il parere del locale Comando di Polizia Municipale;

STANTE la necessità, per ragioni di pubblico interesse inerenti la circolazione stradale ed il decoro urbano, di adottare i provvedimenti meglio specificati in dispositivo;

VISTO l’art.
107 del Testo Unico sull’ordinamento degli Enti Locali adottato con Decreto Legislativo del 18.08.2000 n.
267 ed in particolare il comma 5;

VISTI gli artt.
5, 6, 7, 158 e 159 del Decreto Legislativo 30.04.1992, n, 285 riguardante le norme del regolamento di esecuzione del predetto Decreto Legislativo approvato con D.P.R.
16.12.1992, n.
495;

VISTO l’art.
50 comma 4 del T.U.E.L.
n.
267/2000;

ORDINA

Con decorrenza a far data dal 15.07.2009 e sino a tutto il 15.09.2009

A)
1- è istituita la Zona Pedonale, in via sperimentale, su Corso Nazionale nel tratto compreso tra l’intersezione con Via XX Settembre e l’intersezione con Via Roma;
2- il periodo della sperimentazione decorre dalla data del 15.07.2009 sino al 15.09.2009 compreso;
3- l’occupazione con tavoli, sedie e quant’altro connesso da parte degli esercenti autorizzati dovrà riguardare solo una parte della carreggiata, con esclusione di entrambi i marciapiedi che, invece, dovranno essere lasciati liberi da ogni cosa o deposito;
4- eventuali fioriere, comunque decorose, dovranno essere poste a delimitazione ed all’interno dell’area concessa al singolo esercente;
5- su tale via è vietata la circolazione e la sosta dei veicoli e dei velocipedi salvo l’accesso e la fermata, nell’area pedonale e per il tempo strettamente necessario, per i proprietari, locatari o aventi titolo all’utilizzo di box o posto auto in area privata accessibile unicamente dall’interno della “zona pedonale” o per accompagnamento con auto privata di disabili diretti all’interno della detta zona e muniti di regolare contrassegno;
6 - sono consentiti il transito e la sosta limitatamente alle operazioni di carico e scarico, per il tempo strettamente necessario, dalle ore 5.00 alle ore 10.00 e dalle ore 14.00 alle ore 15.00;

B)
1- è ordinato lo sgombero di qualsiasi oggetto e tipo di occupazione sulla carreggiata e sovrastante la stessa per un’altezza non inferiore a 4 metri sulla Via Alfano, Via D’Andrea e Via Oberdan in quanto costituenti itinerario alternativo alla zona pedonale già esistente di Via Borgo, Via Frentana, Piazza Insorti d’Ungheria e Piazza Mercato;
2- è ordinato il divieto di sosta e di fermata per tutti i veicoli su Via Marconi nel tratto compreso tra l’intersezione con Via Alfano e Piazza Insorti d’Ungheria e tra quest’ultima e l’intersezione tra Via Marconi e Vico Mercato, su Via Ruffini tra l’intersezione con Via Alfano e Piazza Insorti d’Ungheria;
3- i titolari di autorizzazioni all’occupazione di suolo pubblico nella “zona pedonale” di Via Frentana, Piazza Insorti d’Ungheria e Piazza Mercato che intendono delimitare l’area autorizzata per l’occupazione con fioriere, comunque decorose, devono porle a delimitazione ed all’interno dell’area concessa;

C)
1- è ordinata l’estensione di tutto quanto previsto e specificato ai numeri 3 e 4 della precedente lettera A e al punto 1 della precedente lettera B della presente Ordinanza ai titolari di autorizzazioni all’occupazione di suolo pubblico insistenti all’interno del Borgo Vecchio, nonchè a tutti gli altri esercenti non ubicati all’interno delle “zone pedonali”, collocati in ambito del restante territorio comunale;

D)
1- è consentito ai privati cittadini di porre fioriere, comunque decorose, all’esterno delle private abitazioni ed a ridosso del muro perimetrale di pertinenza, a condizione che la larghezza del marciapiede non sia inferiore a mt.
1,50, esclusa ogni responsabilità per danni a terzi da parte del Comune;
2- in Via F.lli Brigida, nel tratto compreso tra l’intersezione con Corso Umberto e Via Roma, eventuali fioriere, comunque decorose, dovranno essere collocate dai privati all’interno dello spazio risultante tra il margine esterno del marciapiedi e la linea bianca di delimitazione della carreggiata, alle stesse condizioni del precedente n.
1;
3- è vietato, in ogni caso e circostanza, ai titolari di autorizzazioni all’occupazione di suolo pubblico, di occupare in alcun modo gli spazi residui delle carreggiate, appositamente lasciati liberi per il passaggio dei mezzi di soccorso, di emergenza e delle forze dell’ordine, nonché per lo svolgimento di cerimonie civili e religiose;
4-la revoca di tutte le ordinanze in contrasto con la presente.

DEMANDA

Al Comando di Polizia Municipale ed alle altre componenti della forza pubblica il controllo e la vigilanza sull’adempimento di quanto contenuto nella presente.
All’Ufficio Segnaletica il collocamento, ove necessario, dei prescritti segnali stradali e la rimozione di quelli eventualmente in contrasto, conformi alle norme del codice della strada.
La presente Ordinanza, immediatamente esecutiva, è altresì pubblicata all’Albo Pretorio del Comune.

AVVERTE

Che nei confronti di eventuali trasgressori si procederà ai sensi dei comma 1 e 4 dell’art.
20 del vigente codice della strada e dell’art.
650 del vigente codice penale.
Nei casi più gravi, si procederà ai sensi del combinato disposto di cui agli artt.
633 e 639 bis del vigente codice penale.
Che avverso la presente Ordinanza, chiunque vi abbia interesse, potrà ricorrere entro 60 giorni dalla pubblicazione, al Tribunale Amministrativo Regionale per il Molise – Campobasso.

Termoli, lì 13.07.2009

IL SINDACO
Vincenzo GRECO




Postato il: 14/07/2009 - ore 07:58:24
postato da : Stenton @


Popular tags