Iscriviti al gruppo di Termoli.135.it

Deprecated: mysql_connect(): The mysql extension is deprecated and will be removed in the future: use mysqli or PDO instead in /membri2/termoli/425308936750141.inc on line 2

Cade nelle acque di capomarino un PredatorSi respirava un'aria di guerra stamattina nei cieli di Termoli, la popolazione è stata molestata da un incessante andirivieni di caccia militari.

E una misera sensazione di guerra fredda ha gelato il cuore di tutti gli abitanti della costa;le analogie, e i posti hanno portato alla mente quando proprio nei pressi sorgeva la linea di fronte degli alleati contro i Tedeschi nella II guerra mondiale.
Quello che è avvenuto è un banalissimo incidente dovuto ad un avaria.

Secondo una prima ricostruzione dell'Aeronautica Militare, il Predator A decollato dal 32/o Stormo di Amendola (Foggia) alle 10.15 per una missione addestrativa, si trovava in «volo livellato», quando ha perso i contatti con la base dopo circa un'ora dal decollo.
Una coppia di velivoli AMX dello stesso stormo di Amendola sono immediatamente decollati dalla base foggiana per ricercare il Predator che è stato avvistato sul mare al largo di Campomarino ....(more)

Fasciano si candida per le prossime elezione supportato dalla sua lista civicaSCENDE in campo e lo fa con chiarezza
ed in virtù di un impegno nel sociale sempre più marcato: in questi anni Antonio
Fasciano si è sempre dato da fare.

Ora annuncia la sua candidatura alla guida di
una lista civica.
Ecco che spunta, infatti, nella rosa di nomi dei futuri candidati sindaci, Antonio Fasciano.
Il noto imprenditore termolese dichiara a lettere cubitali: "Io mi candido!".
Una dichiarazione che non può in alcun
modo definirsi inattesa in quanto la candidatura di Fasciano, seppur ad oggi espressa in maniera ufficiosa, era da tutti auspicata.
Portavoce del comitato «La Città dei Bambini», coordinatore regionale di «Per il Bene Comune» Fasciano ha apportato il suo tangibile contributo alla risoluzione di numerose problematiche che hanno investito in passato la città adriatica ....(more)

Oltre al problema nucleare stiamo vivendo il dramma dell'acqua privata inestricabilmente legato al primo.
Cinque regioni dicono NO alla privatizzazione dell'acqua.
E una delle regioni è pure di centrodestra!
Piemonte, Toscana, Puglia e Liguria hanno annunciato di voler impugnare davanti alla Corte Costituzionale il decreto legge Ronchi sulla gestione dei servizi pubblici locali, tra cui l'acqua, mentre l'Abruzzo ha usato un cavillo legale.
La legge 166/2009 riguarda infatti i servizi di interesse economico e la Regione Liguria ha dichiarato l'acqua un servizio "privo di rilevanza economica".
E' la prima Regione italiana amministrata dal centrodestra a votare una delibera di questo tipo.
E la Regione Molise che fa? E quel Bastardo di Iorio ? e suoi vigliacchi lecca termolesi? se ne fottono.
Passateparola!


Forse Spiazzando i più, Di Pietro ribadisce la fiducia a Greco, scaricando le colpe della sua caduta alla giunta di maggioranza che non ha saputo supportare a dovere il Sindaco.
Italia dei Valori dunque appoggerà Greco e non offrirà un suo candidato dunque; chi vociferava che dopo il Gattone era venuto il momento della Gatti è rimasto deluso...

Posto la conferenza stampa di Di Pietro fatta questo pomeriggio in aula consiliare

Anche la regione Campania dice no all'energia nucleare, mentre il Molise ancora prende posizione a riguardo.
Gli unici(in Campania)che si sono opposti è stata la minoranza di destra e ciò conferma che dipendono al 100% dal governo centrale che afferma che democraticamente è stato eletto dal popolo e allora perchè non ascolta il 70% del popolo italiano che non vuole il nucleare e perché nel dubbio non ripete il referendum del 1987?Signori miei questi non sono altro che lobbisti che si arricchiscono sulla pelle della gente.
Il governo Berlusconi se ama il popolo italiano invece di costruire ponti e centrali con le decine e decine di miliardi che vogliono spendere possono risolvere in modo diverso la questione energetica e mettere in sicurezza il territorio così martoriato.
La Francia che ha una sessantina di centrali nucleari è in difficoltà e ha un deficit energetico di 38 miliardi di euro ....(more)

Buon Anno da Termoli.135.itApprofitto di ringraziare i miei pochi ma buoni lettori, e dare a ai visitatori un augurio di buon anno.


Approfitto dell'occasione per incentivare le persone a partecipare ad esprimere la porpria opinione su questo multi Blog del cittadino di Termoli in modo del tutto libero e senza nessuna censura Buon 2010 spero che l'anno che verrà porterà più libertà e democrazia, invertendo questo trend pre-fascista.

Buon ANNO!

Tranquilii tutto deciso!Arriverà il nucleare!
I cittadini non contano niente ormai, i cittadini gridano:- non vogliamo le chimiche!!!!!!!!!!!!!
ne abbiamo 3 di cui una a Bopal in India fece 60mila morti!!!!!!!!!!!

- non vogliamo la turbogas!!!!!!!!!
ne abbiamo una che produce milioni di nanoparticelle!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

- non vogliamo il nucleare!!!!!!!!!!!!
E'STATO GIA' DECISO LA NUOVA CENTRALE
NUCLEARE VOLUTA DA DE BENEDETTI
VERRA'COSTRUITA CON REATTORI DI VECCHIA GENERAZIONE COMPRATI IN SVEZIA!!!!!!
UN SALUTO ALLA CITTA'DEI MORTI!!!!!




Si è conclusa ieri la manifestazione sul nucleare, poca gente rispetto alle aspettative, oltre le associazioni e i comuni, c'era poca gente comune, pochi cittadini si sono mossi, forse già scottatti dagli eventi della Turbogas, o forse perchè hanno ritenuto che questa manifestazione venisse fatta a cose già ormai stabilite.
Stà di fatto che alla manifestazione si respirava una plateale rassegnazione ad accettare anche questo, cera poca rabbia, poca voglia di manifestare; è stato un ultimo corteo funebre alla città di Termoli.
C'è stato qualche eroico tentatico da parte di Antonio Fasciano di provocare un ultimo sentimento di appartenenza a questa terra, ma i termolesi non hanno più attaccamento a questa terra, che gli da solo spiacevoli sorprese.

Gli assenti illustri, come per la manifestazione per la Turbo gas è stato il nostro begnamino Michele Iorio che pur schierandosi contro l'istallazione della centrale nucleare non ha partecipato nè con la sua persone nè con un suo delegato (poteva far sfilare almeno lo stendardo della regione Molise?!)

In seguito riporto il discorso fatto da Greco all'arrivo della manifestazione in Piazza del Papa ....(more)

NO NUCLEARE - MANIFESTAZIONE A TERMOLI - 19 DICEMBRE 2009Per esprimere la propria decisa contrarietà al ritorno del nucleare non solo in Molise, ma in tutta Italia, le istituzioni civili e religiose locali, in collaborazione con diverse associazioni del territorio molisano, organizzano una grande MANIFESTAZIONE CONTRO IL NUCLEARE, che si terrà a TERMOLI la mattina di SABATO 19 DICEMBRE 2009, con partenza alle ore 9.30 da Piazza Donatori di Sangue (nei pressi del vecchio Ospedale), nella forma di una marcia pacifica per le vie della città.


Invitiamo tutti coloro che hanno a cuore questo tema, e che desiderano prendere parte all'iniziativa, a comunicare la propria adesione facendola pervenire all'indirizzo di posta elettronica nonucleare@comune.termoli.cb.it e contattando, per ogni ulteriore informazione, il Responsabile dell'Ufficio Stampa del Comune di Termoli, dott.
Gianmarco Guazzo, al numero telefonico 335/52 ....(more)

Il prossimo sabato 5 dicembre 2009, alle ore 10.00, nella Sala Colitto in Via F.
D'Ovidio 8 a Termoli, l'Alta Scuola di Formazione sull'Europa (ASFE) inaugurerà le attività della nuova sede di Termoli con il convegno “Il ruolo della formazione per lo sviluppo dei territori”, organizzato da ASFE, Comune di Termoli e Regione Molise.


Al convegno parteciperanno diverse personalità del mondo politico, accademico e finanziario, tra cui il Vice Presidente del Parlamento Europeo on.
Gianni Pittella, il Consigliere del Comitato Economico e Sociale Europeo Antonello Pezzini, il Presidente dell'Istituto Banco di Napoli Fondazione Adriano Giannola, la Direttrice dell'Ufficio di Informazione per l'Italia al Parlamento Europeo Clara Albani, il Preside della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Napoli Parthenope Claudio Alvino, il Responsabile Ufficio Sviluppi e Rapporti Istituzionali di Federcultura Claudio Bocci ....(more)


indietro Vai ai prossimi 8 articoli 28 29 30 31 32
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog